Le Parche Edizioni

Libri per tutti i gusti

Le piccolissime tragedie

Abbiamo bisogno di cattive notizie. Abbiamo bisogno di telefonare a sconosciuti, schernendoli, ringraziandoli, giurando amore eterno, perché i conoscenti non arrivino mai a capire l'infinito mondo che ci portiamo negli zaini. Perché i conoscenti è meglio che non sappiano, è meglio che tutto continui a marciare e marcire come ha sempre fatto nel nostro ideale di sicurezza, nelle nostre verità assolute, nei nostri dogmi che fin dal giorno “uno”, con le nostre esperienze, faticando, ci creiamo.

E che si chiamino sportelli da riparare o scherzi telefonici o ricerca dell'archetipo, niente cambia. Essere occupati a diagnosticare un qualsiasi prossimo, una qualsiasi patologia, è peccare di presunzione, continuando a procrastinare l'unica cosa degna di pensiero, che poi è una domanda: “Io cosa voglio davvero?” Per forza non siamo felici, siamo cattivi e stupidi.

Vuoto mentale

È difficile credere alle favole, prima o poi tutto svanisce e si dissolve. È difficile, quasi impossibile, ma mentre la vivi ti senti immerso totalmente tra le mura del tuo castello fatato e ti illudi che niente e nessuno possa mai scalfire la tua felicità.

Ernesto Pancaldo viveva in quel castello, insieme alla sua adorata Fiorella, e tutto intorno risplendeva di un amore vero. Si erano conosciuti per caso, come succede nelle favole più belle, e il loro amore si nutriva di emozioni: niente e nessuno poteva dividerli. Ma se non vogliamo credere alle favole, dobbiamo credere all’amore, quello vero, quello che nel bene e nel male non si arrende e vive, anche se le mura di quel castello si sbriciolano, anche quando intorno c’è il vuoto.

Prossimamente "Le piccolissime tragedie" di Cecilia Lombardi

“Le piccolissime tragedie” è stato scritto quasi di getto, sotto l'effetto della musica di John Coltrane, Chet Baker e Bill Evans. L'autrice dichiara tuttavia di non fare uso di droghe leggere o pesanti... Prossimamente il libro di Cecilia Lombardi @cecilialombardi2111 "Le piccolissime tragedie"

Prossimamente il libro di Maddalena Zullo...

Non c'è sempre fortuna nelle storie umane, forse è una convenzione umana, ma all'uomo piace dare un nome a quello che di buono viene e se non è così allora è destino. Quindi non voglio elogiare la fortuna, ma la vita, per quello che è, dai toni più bassi e crudi a quelli più alti e poetici; voglio infine guardare e indagare il femminile ponendo la lente d'ingrandimento sulla condizione e sulla visione della donna in quel periodo e in quel luogo, dove gli elementi di arretratezza, saldamente radicati ad antiche tradizioni e ad ancestrali paure, rifiutano e cercano di allontanare ogni ventata, anche leggera, di modernità...

Segui il nostro catalogo...

Segui il nostro catalogo e scegli il libro giusto per te, tra narrativa, poesia, classici e saggi storici...

1 / 26

Please reload

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon

November 29, 2017

"Giudizio Universale"

Nella Divina Commedia, alla fine del III Canto, Dante sviene sulle rive dell’Acheronte, alle porte dell’Inferno, terrorizzato da un improvviso terremoto. Ma cosa avrebbe visto, se fosse rimasto sveglio?
Ce lo spiega il giovanissimo Giovanni Carullo che nel suo “Giudizio Universale” immagina che, svenendo, Dante abbia mancato di conoscere il vero Signore dell’Inferno, palesatosi emergendo dalle nere acque del fiume infernale. E questo svenimento, questa umana debolezza hanno impedito al sommo poeta di conoscere quali sono i “veri” peccati per cui verrà punita l’umanità. E grazie a questa intuizione, Giovanni Carullo comincia una nuova discesa agli inferi, nelle debolezze dell’umanità, delle proprie debolezze, discesa necessaria per affrontare il “Giudizio Universale”.
Questo catartico percorso dell’Autore – ma anche del Lettore – è magistralmente illustrato dalle tavole oniriche e surreali di Luca “Duca” Savino che ritrae personaggi e paesaggi con uguale perizia, trasportandoci davvero in un “altro mondo”.

January 22, 2020

SO-LEGGIAMO

Dal 24/08/2017 al 31/08/2017 puoi usufruire dello sconto del 10% su tutti i libri presenti nel nostro catalogo. In fase di ordine inserisci il codice SO-LEGGIAMO

July 27, 2017

Presentazione del libro "Giudizio Universale" di Giovanni Carullo

Il 28/07/2017, nella sala consiliare di Palazzo Migliaresi, al Rione Terra di Pozzuoli, si terrà la presentazione del libro di Giovanni Carullo, "Giudizio Universale".

1 / 12

Please reload